Blog

giugno 14, 2016

Ristrutturazioni: Costi e incentivi

Cosa s’intende per la ristrutturazione di una casa

Se la nostra casa è completamente da ristrutturare, le lavorazioni verranno effettuate in funzione del tipo di costruzione presente cioè se si tratta di un edificio in muratura piena, o di una struttura di cemento armato con pareti in laterizio. Ovviamente nella ristrutturazione totale saranno previsti anche interventi su pareti, pavimenti, impianti, serramenti.

Inizialmente, prima di posare i nuove pavimenti, sia che si parli di piastrelle o di parquet, sarà indispensabile posare un sottofondo in cemento, con una rete elettrosaldata e l’uso di materiali isolanti sia dal punto di vista termico che acustico.

L’intervento sarà anche su serramenti, porte e finestre, con una sostituzione completa, considerato che questi hanno una forte rilevanza sull’isolamento termico di un appartamento.

In relazione ai rivestimenti e agli intonaci, si dovrà iniziare con la rimozione di quelli danneggiati, ripristinandoli in un secondo tempo. Operazione possibile soltanto se non si ha intenzione di trasformare la distribuzione interna degli ambienti della casa, contrariamente si dovranno uguagliare le finiture, volendo mantenere i segni di interventi anteriori, utilizzando tecniche di tinteggiatura diversificata, come spugnatura, velatura e spatolatura, e altre tecniche ancora.

Chiaramente le fasi di produzione, dovranno seguire un ordine. Si comincia con i lavori riguardanti la muratura, per poter quantificare gli spazi e strutturare l’abitazione, poi si passerà all’impianto elettrico ed idraulico. Definiti i pavimenti e i rivestimenti si passerà a posarli e infine si collocheranno tutti gli infissi di finestre e porte.

Costi di ristrutturazione

Riguardo ai costi di ristrutturazione, l’ottimale sarebbe di non chiedere a una sola impresa, ma considerarne di più.

Può succedere però, che i preventivi proposti siano troppo alti rispetto agli costi reali delle lavorazioni, e su questo bisogna fare molta attenzione.

Quindi avere più proposte economiche di varie imprese potrebbe aiutare nella scelta.

Incentivi per la ristrutturazione

Nel momento in cui si decide di iniziare con la ristrutturazione del proprio appartamento si ha la possibilità di detrarre parte delle spese affrontate per una parte di questi per mezzo della dichiarazione dei redditi, chiaramente non tutti possono ottenere questi incentivi e per poterne godere, bisogna riempire e presentare dei documenti particolari.

Per renderci conto a quale tipo di detrazione ci stiamo riferendo dobbiamo fare una diversificazione in base al tipo d’intervento di ristrutturazione effettuato, al periodo in cui questo è stato realizzato e all’importo dei lavori, in considerazione di questo il limite di spesa massimo ammesso varierà.

Consigli, Ristrutturazioni
About prontointervento